Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

    Largo ai giovani E... a chi altro?

    Denis Bušnja sarà titolare anche contro l’Osijek Denis Bušnja sarà titolare anche contro l’Osijek Nel Pavletic/PIXSELL

    FIUME | Con la Dinamo ormai a +17 in classifica, il Rijeka deve ora soltanto guardarsi le spalle per consacrare la seconda posizione e onorare così una stagione travagliata. Domenica a Rujevica c’è, o potrebbe esserci, una partita chiave: arriva infatti l’Osijek, terzo con due punti in meno dei fiumani. L’allenatore Igor Bišćan già da settimane non vede l’ora che arrivi la sosta, mai così gradita, per le qualificazioni delle nazionali agli Europei dell’anno prossimo. Ci sarà tutto il tempo per il recupero completo degli infortunati e per concedere un po’ di riposo agli acciaccati e a coloro che sono chiamati a fare gli straordinari. Bišćan spera che quella di domenica a Rujevica sia l’ultima partita in condizioni d’emergenza, in cui non vi è nemmeno un reparto privo di problemi, a parte il posto tra i pali. I due bomber, Čolak e Heber, sembrano ancora piuttosto lontani dal terreno di gioco, anche se il brasiliano si allena a regime ridotto. In un calciomercato relativamente tranquillo, almeno rispetto alle passate stagioni, non si è riusciti a venderlo. Heber è il calciatore del Rijeka più quotato e sin dallo scorso autunno veniva dato per certo in Cina. Anche lì la campagna trasferimenti si è conclusa e al momento l’unica destinazione probabile rimane quella oltreoceano, non nella sua Patria d’origine, bensì negli Stati Uniti, dove i club possono tesserare i nuovi giocatori fino a metà maggio. È stato fatto il nome del New York City, che milita nel massimo campionato statunitense (MLS), ma non ci sono conferme in merito.

    Oltre agli infortuni, come se non bastassero quelli, contro la Dinamo sono stati ammoniti i già diffidati Domagoj Pavičić e Petar Mamić, centrocampista il primo, terzino sinistro il secondo. Al momento non ci sono dei sostituti naturali e sarà davvero interessante leggere l’elenco degli undici che Bišćan farà scendere in campo contro l’Osijek. Per chi pensa positivo e preferisce vedere il bicchiere mezzo pieno e non mezzo vuoto, farà sicuramente piacere osservare in campo dal primo minuto il giovane Denis Bušnja, nell’undici di partenza anche contro la Dinamo domenica scorsa, e Ivan Lepinjica, centrocampista arretrato che subentrerà presumibilmente a Pavičić. Si fa fatica a ricordare quand’è che il Rijeka, in una partita di campionato, abbia schierato dal primo minuto due giocatori provenienti dalla squadra juniores. Per la gioia del presidente Damir Mišković...

    Rate this item
    (0 votes)
    Last modified on Venerdì, 15 Marzo 2019 11:08