Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

    Garanzie all’Uljanik 2,5 miliardi versati dalle casse dello Stato

    Garanzie all’Uljanik 2,5 miliardi versati dalle casse dello Stato Dusko Marusic/Pixsell

    Lo Stato ha versato circa 2,5 miliardi di kune a fronte delle garanzie emesse per l’Uljanik, ma questo non ha messo a rischio le finanze pubbliche. Lo ha confermato il ministro delle Finanze, Zdravko Marić, puntualizzando che il pagamento è stato fatto il 31 dicembre 2018. “L’ultimo giorno dell’anno scorso abbiamo pagato l’importo annunciato già in precedenza, ovvero circa 2,5 miliardi di kune. Si tratta di quanto dovuto a titolo di importo base, dovremo fare fronte anche a determinati interessi che sono maturati, nonché al rimanente importo coperto da garanzia per il quale ci aspettiamo che la richiesta di pagamento arrivi nel corso dell’anno”, ha detto Marić ai giornalisti davanti ai Banski dvori. Non ha voluto sbilanciarsi sull’importo che lo Stato dovrà sborsare a titolo di interessi sui prestiti accesi dall’Uljanik e coperti da garanzie dello Stato. “Vanno fatti i calcoli del caso e soltanto dopo che questi saranno completati potremo parlare dell’importo derivante dagli interessi”, ha fatto presente il ministro, che ha però anticipato: “Tutti gli importi dei quali stiamo parlando sono importanti”. A riguardo, sempre con riferimento alle conseguenze determinate sull’Erario dalla crisi del gruppo navalmeccanico con sede a Pola, Marić ha tenuto a far presente: “Sono tutto tranne che soddisfatto della situazione, ma per quanto riguarda il governo si tratta di una vicenda chiusa. Sono altre le istituzioni che devono porsi la domanda riguardo ai perché qualcuno in passato abbia approvato garanzie così importanti e come siano stati utilizzati i mezzi garantiti dallo Stato. Ovviamente, a questa domanda va data anche una risposta. Noi ci siamo trovati nella situazione di dover onorare gli obblighi presi con l’emissione delle garanzie”. Comunque sia il dato che rincuora è appunto quello recante la conferma che l’esborso non ha determinato l’instabilità delle finanze pubbliche. Lo ha rilevato Marić facendo presente che “nonostante gli importi pagati siano alti e che tali saranno anche quelli che bisognerà pagare in futuro, le finanze pubbliche non corrono alcun rischio”. “La stabilità è garantita”, ha concluso il ministro.

    Rate this item
    (0 votes)
    Last modified on Giovedì, 03 Gennaio 2019 12:11