Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

    CRS. Radossi lascia dopo mezzo secolo. Ecco Orietta Moscarda Oblak

    CRS. Radossi lascia dopo mezzo secolo. Ecco Orietta Moscarda Oblak Ivor Hreljanović

    Un cambiamento epocale al vertice del Centro di ricerche storiche di Rovigno. Dopo 50 anni Giovanni Radossi lascia l’incarico di direttore, che dal 1.mo gennaio passerà a Orietta Moscarda Oblak, dipendente e ricercatrice di lunga data dell'istituzione.
    La nuova direttrice è stata eletta al termine dell’esamina delle domande pervenute al Concorso pubblico bandito dal Consiglio d'amministrazione del Centro. Alla riunione, aperta dal presidente della Giunta esecutiva dell'Unione Italiana, Marin Corva, è stato eletto anche il nuovo presidente del CdA, Daniele Suman. Ad assumere la funzione di vicepresidente sarà, invece, Roberta Vicoletto. Oltre ai neoeletti, del CdA  fa parte anche Silvano Zilli, in qualità di membro tra le file degli impiegati del Centro. Alla riunione ha preso parte anche il presidente dell'Assemblea dell'Unione Italiana, Paolo Demarin.

    I presenti hanno ringraziato Giovanni Radossi per l'operato e il ruolo fondamentale avuti nel lungo percorso al vertice de Centro. A Orietta Moscarda Oblak, invece, è stato augurato tanto successo e di proseguire lì dove si è fermata l’incredibile opera di Radossi.

    Rate this item
    (0 votes)