Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
    ad Top header

    «Felici e contente». E la stagione decolla

    By Gianfranco Miksa Ottobre 03, 2018 155
    Lucio Slama, Bruno Nacinovich, Giulio Settimo, Giorgio Amodeo, Serena Ferraiuolo, Ivna Bruck e Milena Jerneić dell’Ufficio marketing Lucio Slama, Bruno Nacinovich, Giulio Settimo, Giorgio Amodeo, Serena Ferraiuolo, Ivna Bruck e Milena Jerneić dell’Ufficio marketing Željko Jerneić

    FIUME | Succede che gli stereotipi delle fiabe vengono stravolti per proporre versioni finali diverse e nuove, il tutto con l’aggiunta di tocchi di contemporaneità e un pizzico di sana cattiveria. Si presenta così lo spettacolo per bambini e famiglie “Felici e contente” del Dramma Italiano del Teatro Nazionale Croato “Ivan de Zajc” di Fiume, il cui debutto è atteso per domani 4 ottobre, alle ore 19.30, nella Casa di cultura croata di Sušak (HKD). L’allestimento, lavoro inaugurale della stagione 2018/19 della compagnia di prosa in lingua italiana, è stato presentato ieri in conferenza stampa, dal nuovo direttore del DI, Giulio Settimo, e dagli attori impegnati nella pièce, ovvero Bruno Nacinovich, Lucio Slama, Ivna Bruck e Serena Ferraiuolo. Assente per altri impegni, il sovrintendente Marin Blažević.

    A curare la regia dello spettacolo è il triestino Giorgio Amodeo alla sua dodicesima collaborazione con lo “Zajc”, cinque in qualità di attore e sette come regista di spettacoli. “Le quattro storie che compongono la pièce sono concepite come i seguiti di altrettante celebri fiabe – ha esordito il regista nell’annunciare lo spettacolo –. Si tratta di Cenerentola, Hansel e Gretel, La bella addormentata nel bosco e La Bella e la Bestia, dove, quello che conta, non è il classico happy end, ma piuttosto l’evoluzione dei personaggi femminili che costituiscono il fulcro di ogni storia. È praticamente un sequel delle fiabe. Scopo dello spettacolo è mostrare tra l’altro ai bambini il percorso di crescita attraverso le fiabe”, ha commentato Giorgio Amodeo.
    Felice di prendere parte allo spettacolo Serena Ferraiuolo, da poco entrata a far parte del DI. “È molto divertente partecipare a questo spettacolo, perché soddisfa la mia curiosità di bambina, come anche quelle degli altri bimbi, di vedere che cos’è successo dopo il classico finale ‘E vissero tutti felici e contenti’”, ha spiegato.
    Alla sua quinta collaborazione con Giorgio Amodeo, l’attrice Ivna Bruck, che nello spettacolo interpreta ben cinque personaggi. “È molto impegnativo sostenere diversi ruoli all’interno del lavoro teatrale. Per me è la prima volta e devo dire che mi sto divertendo tanto”, ha detto l’attrice. Soddisfatto pure l’attore Bruno Nacinovich, il quale ha ringraziato il regista Amodeo per avergli dato l’opportunità, in un’ora e mezza, di sostenere sei diversi ruoli in una, come l’ha definita lui stesso, competizione fisica. Lucio Slama ha invitato infine il pubblico a vedere lo spettacolo. Le scenografie sono di Ljerka Hribar, i costumi di Osanna Šašinka, le musiche di Giovanni Settimo. Direttore di scena Flavio Cossetto.
    Prosegue, intanto, la campagna abbonamenti della nostra compagnia di prosa. Bisogna aggiungere che da quest’anno si è resa più intensa la collaborazione con la Comunità degli Italiani di Fiume, che consente ai tesserati di richiedere uno sconto del 10 p.c. presso la biglietteria dello “Zajc” per gli spettacoli del DI.

    Rate this item
    (0 votes)
    Last modified on Mercoledì, 03 Ottobre 2018 10:51