Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
    ad Top header

    Rifiuti urbani. Prezzi più alti per chi non ricicla

    ROVIGNO
    Scade ufficialmente, da questo mese, il periodo di adeguamento e di prova programmato dal Servizio comunale di Rovigno, dopo che quest’estate erano state introdotte le nuove tariffe dello smaltimento dei rifiuti, calcolate in base al volume (no n più in base ai metri quadrati dell’abitazione), in conformità con il nuovo Decreto governativo sulla gestione dei rifiuti.

    Il periodo di prova prevedeva un prezzo “fisso”, basato su 4 trasporti mensili di rifiuti misti. La situazione ora cambia a favore di chi ricicla – avvertono dal Servizio comunale – per cui chi non consegna il contenitore per il prelievo può risparmiare da 5,20 kune per i 60 litri, 6,93 kune per il contenitore di 80 litri e 10,40 kune se in possesso di un contenitore di 120 litri.
    Ricorderemo che, a luglio di quest’anno è diventato operativo il Centro regionale per la gestione dei rifiuti di Castion, a Pola. Da quel momento, i rifiuti della zona di Rovigno (come anche di altre Città e Comuni dell’Istria) non vengono più smaltiti a livello locale (ossia, a Rovigno, dalla discarica di Laco Vidotto), ma vengono trasportati al Centro di Castion dove vengono smaltiti seguendo gli standard e le norme prescritti dall’Ue.
    Il prezzo del trasporto dei rifiuti che i cittadini pagano per lo smaltimento a Castion forma circa il 45% dell’importo complessivo della fattura, mentre il 55% dell’importo va al Servizio comunale per coprire i costi del lavoro. In questo modo, i costi di smaltimento dei rifiuti aumentano da 2,8 milioni di kune all’anno a 7,8 milioni di kune.
    Visto che gran parte dei dati non era ancora aggiornata, le bollette per la raccolta di rifiuti urbani misti e biodegradabili inviate ad agosto per il mese di luglio sono state. A tutti coloro che hanno già effettuato il pagamento della bolletta, l’importo eccedente è andato a coprire nella misura del suo ammontare, le bollette dei mesi successivi.
    Le fatture per i mesi di luglio e agosto dovrebbero arrivare entro qualche giorno, mentre quelle per i mesi di settembre e ottobre arriveranno entro la fine del mese in corso.
    Le correzioni effettuate prevedono ora l’introduzione di un contenitore di 60 litri per le abitazioni con un solo membro. Per i nuclei costituiti da 2 membri è previsto un contenitore di 80 litri, mentre quello di 120 litri verrà assegnato alle famiglie con 3 o 4 membri.
    Dal Servizio comunale, inoltre, invitano tutti i cittadini che non l’hanno ancora fatto, a compilare e inviare le Dichiarazioni sull’utilizzo del servizio pubblico di raccolta dei rifiuti. Dai dati della municipalizzata è infatti emerso che il 38% degli utenti non ha ancora consegnato la Dichiarazione completa con le informazioni necessarie per stabilire il numero esatto dei membri in famiglia in base al quale viene assegnato il volume del contenitore, il cui peso va a formare il prezzo per il servizio pubblico per la raccolta di rifiuti urbani misti comunali e biodegradabili.
    La dichiarazione può essere scaricata dal sito web del Servizio comunale www.komunalniservis.hr, oppure può essere richiesta per posta elettronica all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., o prelevata e consegnata personalmente nella sede della municipalizzata in piazza sul Laco.

    Rate this item
    (0 votes)
    Last modified on Giovedì, 08 Novembre 2018 11:20